Background Image
Previous Page  11 / 292 Next Page
Basic version Information
Show Menu
Previous Page 11 / 292 Next Page
Page Background

2017/2018 Catalogue - Catalogue 2017/2018 - Katalog 2017/2018 - Catálogo 2017/2018 -

Catalogo 2017/2018 // 9

Siamo orgogliosi di vivere nelle vostre cucine.

Stars and shapes. We’re happy to live in your kitchen.

Molte cose sono cambiate nel nostro modo di vedere la cucina, i

principi nutrizionali e la sicurezza alimentare.

Ma di sicuro, la bellezza e la perfezione dei nostri strumenti

contribuisco alla riuscita di ogni cottura rispettandone la materia

prima utilizzata. Quante forme hanno le nostre pentole?

La padella (“patellam” in latino) è la forma più famosa e diffusa,

che si trasforma in tegame quando ha due manici, per poi

divenire casseruola con le sponde alte o basse, e poi cocotte

ovale dal coperchio ermetico.

Il grande paiolo si è fatto pentola quotidiana, delle più diverse

fogge; le cucine nazionali hanno decretato i loro stili, come la

paella lionese, la casseruola russa, la cocotte ovale, la sauteuse...

Le forme hanno seguito l’evoluzione dei fornelli: dapprima

erano a fuoco aperto, poi governato, poi a piastra e oggi anche

ad induzione. E ogni forma di calore ha il suo metallo ed il suo

“fondo” preferito, ferroso o meno.

Many things have changed in the way we view our kitchen,

our nutritional principles and food safety.

But surely, beauty and the perfection of our instruments

contribute to the success of each cooking session, with a

respect for the raw material used.

How many shapes do our pots take on? An infinite number...

The pan (“patellam” in Latin) is the most popular and

widespread form, and it becomes a saucepan when it has

two handles, and a pot with high or low sides, or an oval

cast-iron casserole pan with an airtight lid.

The big copper pot has become the every day pot, with

many different shapes.

National cuisines have also created their own styles, like

the Lyonnaise frying pan, the Russian casserole pan, the

sauteuse, etc.

The shapes have followed the evolution of cookers: first they

were open-flame, then covered, then with a hot plate and

now there is induction cooking.

And each type of heat has its own favorite metal and

“material”, whether ferrous or not.